Schede norma

R2- Complesso immobiliare "La Vigna" in Castelnuovo Berardenga

Descrizione dell'area:

L'area corrisponde alla zona di recupero interessata dal complesso immobiliare denominato "La Vigna" e da una porzione di area antistante la nuova RSA e posta lungo la strada delle Crete Senesi. Il complesso è già stato oggetto di Piano di Recupero in corso di attuazione e interessato da una variante urbanistica allo stesso solo adottata. Gli edifici sono censiti all'interno del SIT comunale con la scheda del patrimonio urbano n.821.

Obiettivi da perseguire:

Completare il Piano di Recupero approvato e la Variante adottata consentendo per le singole unità minime di intervento destinazioni d’uso diverse da quelle già previste, adeguando lo stesso piano per quanto riguarda gli standard pubblici.

Funzioni e destinazioni d'uso:

Ai sensi dell'art. 16 delle NTA:

residenziale, artigianale di servizio, commerciale di vicinato, medie strutture di vendita, pubblici esercizi, direzionale, di servizio pubbliche e private.

Strumenti attuativi:

Piano di Recupero cosi come definito all'art. 12.3 delle NTA.

Parametri urbanistici:

Parametri urbanistici del Piano di Recupero approvato e variante allo stesso adottata.

Sono consentiti gli ecoincentivi di cui all’art.21 delle NTA.

Le superfici da destinare a parcheggi privati e privati di uso pubblico devono rispettare i minimi previsti all'art.17.4 delle NTA, senza deroghe anche se il complesso è definito Zona A.

Standard pubblici = cessione dell'area di 1.250 mq destinati dal RU a verde pubblico, parcheggi pubblici e nuova viabilità pubblica posta tra la nuova RSA e la strada delle Crete Senesi, come individuata nella Tav.05 di RU.

Per quanto riguarda la dotazione dei parcheggi pubblici e del verde pubblico di cui al DM 1464/68, questi non vengono realizzati in quanto deve essere garantito l’uso pubblico permanente dei parcheggi di relazione di cui all’art.17.4 e in quanto devono essere cedute gratuitamente le aree poste a destra della viabilità per la risistemazione urbanistica dell’area posta tra la nuova RSA e la strada delle Crete Senesi e per realizzare la nuova viabilità, il verde pubblico e il parcheggio pubblico così come definito dalle carte di RU.

Prescrizioni e indirizzi progettuali:

Gli spazi di relazione e i relativi spazi di manovra per le attività commerciali e assimilate di cui all'art. 17.4 delle NTA dovranno essere sempre aperti al pubblico. Nella parte ad est del complesso architettonico lungo la viabilità pubblica dovrà essere garantito un percorso pedonale di uso pubblico, come definito nella Tav. 05 di RU, protetto da idonea vegetazione che colleghi la parte a sud dell'insediamento con il centro storico. Gli interventi previsti dovranno rispettare le categorie di intervento e gli indirizzi contenuti agli artt. 18 e 19 delle NTA; particolare attenzione dovrà essere posta nell'uso dei nuovi materiali da utilizzare nel recupero architettonico degli immobili esistenti. Gli spazi aperti del complesso non destinati a parcheggi privati dovranno costituire spazi di relazione aperti al pubblico al fine di favorire forme di aggregazione e socializzazione in continuità con il centro storico.

Per quanto riguarda le direttive ambientali e la fattibilità geologica, idraulica e sismica si fa riferimento agli artt.20 e 22 delle NTA e agli elaborati contenuti nella Tav.13.9 del R.U.. Per quanto non specificato si fa riferimento alle norme di carattere generale contenute nelle NTA.

La convenzione già stipulata in occasione del Piano di Recupero vigente continuerà la sua validità fino alla Variante al Piano di Recupero che dovrà contenere le prescrizioni di cui alla presente scheda con la stipula di una nuova convenzione.