05.03.2021 - Dal consiglio comunale: il bilancio per il 2021 si conferma vicino a territorio e comunità

Tariffe invariate per tributi e servizi di mensa e trasporto scolastico, aumento delle fasce Isee per una maggiore equità fiscale, conferma di esenzioni e agevolazioni per le fasce deboli e nuovi investimenti sul territorio. Sono queste le linee guida del bilancio di previsione per il 2021 del Comune di Castelnuovo Berardenga, approvato nella seduta che si è svolta ieri, giovedì 4 marzo, in videoconferenza nel rispetto delle misure anti Covid-19.

Le principali misure del bilancio 2021. Nonostante un quadro di incertezze finanziarie legate all’emergenza sanitaria in corso, il Comune di Castelnuovo Berardenga ha mantenuto invariati tributi e tariffe e ha attivato misure straordinarie quali l’aumento del contributo affitti con risorse proprie e in arrivo dalla Regione Toscana; l’implementazione del Fondo di solidarietà comunale per aiutare famiglie in emergenza economica; lo stanziamento di 205 mila euro a favore del Microcredito di solidarietà per sostenere imprese con domicilio fiscale a Castelnuovo Berardenga, residenti con attività imprenditoriali fuori dal Comune e nuclei familiari in difficoltà facendosi garante dei prestiti erogati. A questo si sono unite nuove risorse stanziate per le attività di doposcuola e dei centri estivi; 100 mila euro per famiglie in disagio economico e imprese colpite dalle conseguenze dell’emergenza Covid-19 sotto forma di ristoro Tari e azzeramento della Cosap da marzo 2020 a oggi. 

Maggiore equità fiscale e agevolazioni Tari. Sul fronte dei servizi scolastici, il Comune ha mantenuto invariata la copertura a spese proprie del trasporto scolastico, pari al 93 per cento del servizio, e della mensa scolastica, con l’87 per cento sostenuto dall’amministrazione comunale. La parte rimanente, a carico delle famiglie, prevede la divisione in fasce Isee che sono state riviste per garantire una maggiore equità fiscale e divise in quattro scaglioni: da 17 mila a 20 mila euro; da 20 mila a 25 mila euro; da 25 mila a 30 mila euro e da 30 mila a 35 mila euro. Le tariffe aumenteranno solo per le nuove fasce Isee a partire da 17 mila euro, mentre è previsto un un arrotondamento per le fasce medie e nessun ritocco per quelle basse. Per quanto riguarda la Tari, il Comune castelnovino ha confermato le detrazioni per redditi Isee inferiori a 13 mila euro, misura che negli anni passati ha supportato quasi 100 famiglie; le esenzioni per cittadini che vivono vicino a impianti di raccolta, selezione e smaltimento dei rifiuti; le detrazioni per soggetti che non conferiscono organico alle isole ecologiche attraverso i compostori domestici, per chi apre nuove attività commerciali e per chi toglie le slot machines dai propri esercizi commerciali. 

“L’amministrazione comunale di Castelnuovo Berardenga - afferma il sindaco, Fabrizio Nepi - ha costruito un bilancio per l’anno in corso che, nonostante le incertezze legate all’emergenza Covid-19 e alle risorse destinate ai Comuni, si conferma vicino al territorio e alla comunità, senza aumenti delle tariffe e dei tributi e con un ampliamento delle fasce Isee che garantirà maggiore equità fiscale nell’accesso ai servizi a domanda individuale. Sono state confermate, inoltre, esenzioni e agevolazioni sul fronte della Tari e della Cosap; abbiamo stanziato risorse destinate ai nostri ragazzi con attività di doposcuola e centri estivi; previsto l’assegnazione di nuove abitazioni di Edilizia residenziale pubblica e rafforzato i servizi di prossimità con il progetto ‘ Fare squadra per fare salute’, sostenuto anche da un contributo della Fondazione Mps nell’ambito del bando ‘Mobilità solidale’ e coordinato dall’Associazione di Pubblica Assistenza - Gruppo Donatori di Sangue di Castelnuovo Berardenga con il partenariato di altre associazioni locali e la compartecipazione dei Comuni di Castelnuovo Berardenga e Castellina in Chianti e dell'Asp, Azienda pubblica di servizi alla persona ‘Centro Virginia Borgheri’. Altre risorse - aggiunge Nepi - sono previste sul fronte degli investimenti, con progetti dedicati all’efficientamento energetico dell’illuminazione pubblica e del patrimonio edilizio comunale, alla sicurezza stradale e ad altre opere in zone diverse del territorio. Ringrazio tutti gli uffici per l’impegno e la collaborazione, che ha permesso di costruire un bilancio attento e vicino al territorio, e per il buon funzionamento della macchina amministrativa che ha permesso di efficientare il pagamento dei fornitori con una media di 23 giorni di anticipo rispetto alla scadenza delle fatture”. 

Il bilancio di previsione per il 2021 è stato approvato con il voto favorevole del gruppo consiliare ‘Scelgo Castelnuovo’ e il voto contrario dei gruppi consiliari ‘Centrodestra per Castelnuovo’, ‘Gruppo misto’ e ‘Potere al popolo’. 

Altri punti. Il consiglio comunale di Castelnuovo Berardenga ha visto anche l’approvazione del Dup, Documento unico di programmazione 2021-2023 - con voto favorevole del gruppo consiliare ‘Scelgo Castelnuovo’ e il voto contrario dei gruppi consiliari ‘Centrodestra per Castelnuovo’, ‘Gruppo misto’ e ‘Potere al popolo’ - e del programma di affidamento degli incarichi esterni di studio, ricerca, consulenza e collaborazione - con voto favorevole del gruppo consiliare ‘Scelgo Castelnuovo’, il voto contrario dei gruppi consiliari ‘Centrodestra per Castelnuovo’, ‘Gruppo misto’ e l’astensione del gruppo ‘Potere al popolo’. I consiglieri comunali, infine, hanno esaminato la modifica dello schema di convenzione relativo a un intervento urbanistico a Vagliagli.