03.01.2020 - Via libera al bilancio di previsione per il 2020

Nell’ultima seduta del 2019, nei giorni scorsi, il consiglio comunale di Castelnuovo Berardenga ha dato il via libera al bilancio di previsione per l’anno 2020, rispettando il termine del 31 dicembre e dando piena e immediata operatività all’ente. Il documento prevede il mantenimento dei servizi alla persona - quali asili nido, mensa e trasporto scolastico e casa di riposo - e dei livelli di tasse e tariffe, con attenzione per le fasce deboli, oltre a investimenti per circa 1,5 milioni di euro sul territorio, a cui si uniscono i circa 2 milioni di euro già stanziati per la riqualificazione e l’efficientamento energetico della scuola secondaria di primo grado “G. Papini”. La tassa di soggiorno subirà un lieve incremento, aprendo anche la strada alla collavborazione con Airbnb. Il bilancio previsionale 2020 di Castelnuovo Berardenga è stato condiviso anche con le rappresentanze sindacali Cgil, Cils e Uil. Nella stessa seduta, è stato approvato il DUP, Documento unico di programmazione che definisce obiettivi e servizi per ogni settore. 

Approvazione al 31 dicembre, con nuovi obiettivi. “Per la prima volta - afferma il sindaco di Castelnuovo Berardenga, Fabrizio Nepi - siamo riusciti ad approvare il bilancio al 31 dicembre e ringrazio gli uffici comunali per il grande impegno che ha consentito di raggiungere questo risultato. Un sentito ringraziamento va, in particolare, all’Ufficio Tributi, che ha saputo controllare e recuperare circa 500 mila euro mettendo a disposizione dell’amministrazione ulteriori risorse da destinare a servizi e territorio. Il bilancio di previsione per il 2020 - aggiunge Nepi - mantiene invariate le aliquote e le agevolazioni e conferma la compartecipazione del Comune pari a circa il 60 per cento nella mensa scolastica e quasi il 90 per cento nel trasporto scolastico. Il lieve incremento della tassa di soggiorno, invece, è stato necessario per raggiungere l’accordo con Airbnb, che apre nuovi canali di attrazione turistica per il nostro territorio, e consentirà all’amministrazione di combattere gli evasori e la concorrenza sleale raccogliendo nuove risorse da investire sulla promozione territoriale”. 

Investimenti sul territorio. “La progressiva riduzione dell’indebitamento dell’ente, inferiore alla media dei Comuni italiani - aggiunge Nepi - permetterà di programmare nuove opere pubbliche a partire dalla scuola secondaria di primo grado ‘G. Papini’, che conta già su risorse regionali integrate a risorse proprie per un totale di 2 milioni di euro. Circa 1,5 milioni di euro, inoltre, andranno a finanziare l’abbattimento delle barriere architettoniche e l’efficientamento del Municipio; la sistemazione dei giardini della Rsa ‘Villa Chigi’; la realizzazione della rotatoria in via Crete e di due nuove aree per i giovani; la riqualificazione dei giardini della Rimembranza e di alcuni impianti sportivi; la nuova illuminazione in via Alfieri; il progetto sulle mura di San Gusmè e in via Arco Garibaldi. Altre risorse sono state messe a disposizione per la progettazione dell'ex scuola primaria ‘E. Mazzei’, che potrà diventare un nuovo spazio per la comunità castelnovina, e per la riqualificazione del Museo del Paesaggio, già sostenuta da un contributo della Regione Toscana”. 

Altri punti in discussione. Nel corso della seduta, sono stati approvati la revisione periodica delle partecipazioni detenute dal Comune di Castelnuovo Berardenga; l'adesione all'accordo conciliativo tra Autorità Ato Toscana Sud e Sei Toscana per la quantificazione della morosità tollerata e il programma per l'affidamento di incarichi esterni di studio, ricerca, consulenza e collaborazione nell'anno 2020.