Norme Tecniche di attuazione del Piano Strutturale

art. 57 Sub-sistema Chianti delle Fattorie (sistema del Chianti)

1. Comprende gran parte del lobo nord-occidentale del territorio comunale e costituisce articolazione e specificazione della Unità di paesaggio Chianti definita dal P.T.C.P.. L'areale è delimitato in cartografia alla tav.Si01-I in scala 1/20.000.
Il paesaggio dei rilievi appoderati a maglia fitta esprime ancora la struttura originale dei coltivi delle pratiche mezzadrili.
La molteplicità delle forme colturali, il peso delle coltivazioni arboree dominate dalla vite e dall'olivo, la quantità e la distribuzione dei boschi alternati ai coltivi, configurano quadri paesistici e attività produttive agrarie espressione di strutture di lunga durata ad elevato grado di conservazione.
Costituisce elemento critico la conservazione delle sistemazioni agrarie storiche nel loro ruolo complesso di predisposizione dei suoli alle pratiche di coltivazione, di sistemazione di versante e di presidio idrogeologico, di componente formale esteticamente godibile. Sono presenti alterazioni dovute ad impianti viticoli recenti disposti a rittochino.

2. I caratteri di cui sopra, comuni al Sistema Chianti, si specificano nel Sub-Sistema per la maglia particolarmente densa, per la regolarità con la quale i boschi si alternano ai coltivi collocandosi costantemente sui versanti esposti a nord dei crinali che susseguendosi alle vallecole, si dispongono da nord a sud. Gli altri elementi costitutivi del paesaggio agrario: poderi, fattorie, complessi rurali e strade, presentano principi insediativi costanti e fortemente conservati (disposizione sui crinali dei tracciati principali e degli insediamenti).

3. Alterazione importante degli assetti descritti è il recente insediamento residenziale di Quercegrossa e della Ripa che costituiscono uno dei noti fenomeni di "periferia traslata" della città di Siena. Il notevole e rapido accrescimento della frazione, simmetricamente riscontrabile anche nel territorio del Comune di Monteriggioni, ha posto in essere patologie insediative tipiche delle frazioni dormitorio (monofunzionalità, scarsità di radicamento e identità sociale, banalizzazione dei luoghi pubblici), accanto al problema dell'attraversamento stradale.

4. Sono in atto nella zona produzioni agricole viticole e olivicole di pregio, e sussistono strutture aziendali significative sia dal punto di vista produttivo che della strutturazione del territorio dal punto di vista sociale ed economico.

5. Costituiscono elementi di valore assunti come durevoli nel presente P.S.:

  • - i quadri paesaggistici
  • - le produzioni agricole
  • - la struttura delle fattorie e l'insediamento sparso in genere
  • - gli itinerari tematici

6. Sono invarianti strutturali caratterizzanti:

  • - Edifici e beni storico-architettonici
  • - Tracciati viari fondativi
  • - Viabilità vicinale
  • - Aree con sistemazioni agrarie storiche
  • - Formazioni arboree decorative
  • - Chianti Classico