Norme Tecniche di attuazione del Piano Strutturale

art. 74 Sub-sistema delle Masse della Berardenga (sistema delle Masse di Siena e della Berardenga)

1. Nel territorio del sub-sistema ogni azione di governo deve consentire o favorire il raggiungimento dei principali obiettivi di seguito elencati:

  • - salvaguardia e sviluppo dell'attività agricola ;
  • - mantenimento del mosaico paesaggistico;
  • - controllo delle trasformazioni sul patrimonio edilizio esistente al fine di garantirne la tutela dei caratteri morfotipologici;
  • - realizzazione di percorsi e itinerari ambientali, culturali, storico-artistici, enogastronomici, sostenuti da un'offerta ricettiva qualificata e diversificata;
  • - integrazione delle attività agricole con idonee pratiche di difesa del suolo, al fine di ridurre i fenomeni erosivi e migliorare le condizioni di stabilità dei versanti, con particolare riferimento ai nuovi impianti viticoli;
  • - manutenzione e presidio della continuità della rete viaria minore;
  • - riconoscimento e potenziamento del ruolo di presidio territoriale dei centri aziendali;
  • - tutela e recupero dei centri storici;
  • - contenuti completamenti residenziali, nei limiti dimensionali del P.S.

2. Per gli insediamenti, il P.S. persegue un potenziamento del capoluogo soprattutto in termini di ruoli e funzioni, accompagnato da un contenuto incremento residenziale e ad azioni di recupero e riqualificazione di aree sottoutilizzate o impropriamente utilizzate. Nelle due altre frazioni più importanti di San Gusmè e Villa a Sesta, solo la prima prevede un modestissimo incremento la cui esigenza è stata molto chiaramente espressa dagli abitanti in sede di Forum partecipativo.

3. Nel sub-sistema sono consentite:

  • - la nuova edificazione abitativa rurale

4. Area ad esclusiva funzione agricola