Imposta di Soggiorno

Con deliberazione n. 103 del 30/12/2019 il Consiglio comunale ha approvato alcune modifiche al Regolamento comunale sull’imposta di soggiorno che entrano in vigore a partire dal 1/03/2020. L’imposta era stata istituita a partire dall’anno 2012 con deliberazione n. 31 del 27/03/2012.

MISURA DELL’IMPOSTA

Con deliberazione n. 142 del 09/12/2019 la Giunta comunale ha stabilito la misura dell’imposta da:

IMPORTO GIORNALIERO IMPOSTA DI SOGGIORNO

TIPOLOGIA STRUTTURA

IMPORTO

AGRITURISMI, AFFITTACAMERE PROFESSIONALI E NON, CAMPEGGI, OSTELLI,

LOCAZIONI BREVI, CASE VACANZA, RESIDENCE E RESIDENZE D'EPOCA

(tariffa giornaliera a persona pari o superiore a € 150,00)

4,00

AGRITURISMI, AFFITTACAMERE PROFESSIONALI E NON, CAMPEGGI, OSTELLI,

LOCAZIONI BREVI, CASE VACANZA, RESIDENCE E RESIDENZE D'EPOCA

(tariffa giornaliera a persona inferiore a € 150,00)

2,00

ALBERGHI 1 STELLA

1,00

ALBERGHI 2 STELLE

1,50

ALBERGHI 3 STELLE

2,00

ALBERGHI 4 STELLE

4,00

ALBERGHI 5 STELLE

5,00

 

La Giunta comunale con deliberazione n. 15 del 12/02/2020 ha stabilito che per tutte le prenotazioni già contrattualizzate o comunque formalmente confermate al 31 gennaio 2020, la misura dell'imposta da applicare sia quella vigente per l'anno 2019, specificando tuttavia che rimane a carico alle strutture ricettive procedere con specifiche e puntuali dichiarazioni da effettuarsi alle scadenze previste dal vigente Regolamento comunale distinte rispetto a quelle relative a prenotazione avvenute a partire dal 1 febbraio 2020.

Con tale atto la Giunta comunale ha inoltre specificato che per prenotazioni contrattualizzate o formalmente confermate debbano intendersi tutte le prenotazioni per le quali la struttura abbia ricevuto dagli ospiti una caparra, un anticipo o un deposito a garanzia della prenotazione stessa, anche sotto forma di comunicazione dei dati della carta di credito, oppure sia stato sottoscritto un formale contratto tra le parti, o ancora sia stato versato l'intero importo del futuro pernottamento o comunque la conferma della prenotazione sia dimostrabile in quanto avvenuta attraverso una piattaforma di prenotazione online.
 

SOGGETTI PASSIVI ED ESENZIONI

I soggetti passivi dell’imposta sono gli ospiti, ossia le persone fisiche che, senza avere domicilio fiscale nel Comune di Castelnuovo Berardenga, utilizzano l’offerta turistica esistente sul territorio, ivi compresa quella praticata attraverso unità immobiliari che pur aventi i requisiti strutturali e/o igienico edilizi della civile abitazione, vengono utilizzati a carattere turistico ricettivo e gestite per la produzione e l’offerta al pubblico di servizi per l’ospitalità. Pertanto, anche l’ospite di unità abitative di tipo residenziale date in locazione a turisti, nel corso di una o più stagioni, sebbene gestite in forma non imprenditoriale, è assoggettato al pagamento della suddetta imposta.

Sono esenti dal pagamento dell’imposta di soggiorno:

  1. a) gli iscritti all’anagrafe dei residenti del Comune di Castelnuovo Berardenga;

  2. b) i minori fino al compimento del quattordicesimo anno di età;

  3. c) malati (anche ricoverati in day hospital) o soggetti (uno per ogni degente) che assistono i degenti ricoverati presso strutture sanitarie del territorio regionale;

  4. d) i soggetti che alloggiano in strutture ricettive a seguito di provvedimenti adottati da autorità pubbliche, per fronteggiare situazioni di emergenza conseguenti a eventi calamitosi o di natura straordinaria o per finalità di soccorso umanitario;

  5. e) una guida e un autista di pullman per ogni gruppo di 20 persone;

  6. f) portatori di handicap non autosufficienti compreso un accompagnatore;

  7. g) i dipendenti delle strutture ricettive (alberghiere ed extralberghiere);

  8. h) coloro che soggiornano per motivi di lavoro presso le strutture ricettive purché in possesso di un’attestazione sottoscritta dal proprio datore di lavoro comprovante le ragioni del pernottamento;

  9. i) Gli studenti iscritti a scuole secondarie di secondo grado ed Università che soggiornano per ragioni di studio o per periodi di formazione professionale.


 

PRESUPPOSTI DELL’IMPOSTA

L’imposta si applica per i pernottamenti in strutture ricettive presenti sul territorio comunale nel periodo dal 1° gennaio al 31 dicembre di ciascun anno solare (per il 2020 è prevista l’applicazione dal 1° marzo al 31 dicembre). Tra le strutture ricettive sono ricompresi anche gli alloggi destinati a locazioni ad uso turistico, affitto turistico previsti dall’art.1 comma 2 lettera c della Legge 431/1998 e successive modifiche ed integrazioni.


L’imposta si applica fino al 7° giorno consecutivo nella stessa struttura ricettiva.


DICHIARAZIONE

Il gestore della struttura ricettiva, quale responsabile degli obblighi tributari, deve presentare al Comune di Castelnuovo Berardenga tre dichiarazioni l'anno:

  1. 1) entro il 16 maggio dichiarando i pernottamenti avvenuti nei primi 4 mesi di applicazione dell'imposta (gennaio-febbraio-marzo-aprile);

  2. 2) entro il 16 settembre dichiarando i pernottamenti avvenuti nei successivi 4 mesi di applicazione dell'imposta (maggio-giugno-luglio-agosto);

  3. 3) entro il 16 gennaio dichiarando i pernottamenti avvenuti nei successivi 4 mesi di applicazione dell'imposta (settembre-ottobre-novembre-dicembre).

La dichiarazione potrà essere accettata solamente quando venga trasmessa utilizzando il gestionale messo a disposizione dall'Amministrazione Comunale (www.castba.it/tds). La trasmissione è ammessa su supporto cartaceo, presentata all'ufficio protocollo o a mezzo PEC, solo in presenza di specifica attestazione di impossibilità o malfunzionamento dell'applicativo gestionale proprio della struttura recettiva.

Nei casi previsti dalla delibera della Giunta comunale n. 15 del 12/02/2020 dovranno essere predisposte ed inserite separate dichiarazioni.

 

VERSAMENTO

Il gestore della struttura recettiva effettua il versamento al Comune delle somme riscosse a titolo di imposta di soggiorno alle seguenti scadenze:

  1. 1) entro il 16 maggio (per quanto riguarda il periodo di imposta gennaio-febbraio-marzo-aprile);

  2. 2) entro il 16 settembre (per quanto riguarda il periodo d'imposta maggio-giugno-luglio-agosto);

  3. 3) entro il 16 gennaio (per quanto concerne il periodo di imposta settembre-ottobre-novembre-dicembre).

E’ consentito anche il versamento di acconti mensili con saldo entro le predette scadenze.

 

Il versamento potrà avvenire, indicandone la causale:

a) direttamente presso la Tesoreria Comunale;

b) mediante accredito sul conto corrente bancario intestato al Comune di Castelnuovo  Berardenga presso la Tesoreria Comunale, codice IBAN IT28Q0103071800000000009629;

c) mediante versamento sul conto corrente postale intestato al Comune di Castelnuovo Berardenga n. 13902531, codice IBAN IT19C0760114200000013902531;

d) mediante procedure telematiche.


 

MODELLO 21

 I gestori delle strutture ricettive, in quanto soggetti aventi maneggio di denaro pubblico per quanto concerne l’imposta di soggiorno, sono qualificati come agenti contabili ai sensi dell’art. 93 del D. Lgs. 267/2000 e in quanto tali sono sottoposti al controllo giurisdizionale della Corte dei Conti e tenuti a rendere conto della propria gestione.

A tal fine entro il 30 gennaio di ciascun anno i gestori delle strutture ricettive devono trasmettere al Comune di Castelnuovo Berardenga il conto della gestione relativo all’annualità precedente redatto su apposito modello ministeriale approvato con D.P.R. 194/1996 (Modello 21 - Conto di gestione). Nel modello devono essere riportate le somme riscosse dal gestore a titolo di imposta di soggiorno in ciascun mese dell’anno di riferimento e le somme riversate al Comune di San Gimignano nel corso dell’anno solare con identificativo e data del versamento.


LOCAZIONI TURISTICHE

Comunicazione al Comune degli alloggi locati per finalità turistiche

Dal 01/03/2019 i soggetti (persona fisica, persona giuridica, impresa) che su tutto il territorio provinciale concedono in locazione immobili o porzioni di essi per finalità turistiche, anche nel caso di gestione in forma indiretta, devono darne, entro 30 giorni dalla stipula del primo contratto, comunicazione al comune dove l’alloggio è situato mediante la piattaforma online disposta dalla Regione Toscana, che consentirà all'utente di ottemperare agli obblighi previsti dalla l. r. 86/2016 – Testo Unico del Sistema Turistico Regionale.

L’avvio dell’attività ricettiva di locazione turistica risulta possibile esclusivamente a seguito della compilazione sulla piattaforma dedicata, disponibile sul sito web della Regione Toscana, accessibile dal seguente link:

http://www.regione.toscana.it/-/comunicazione-locazioni-turistiche

Accedendo alla pagina l'utente leggerà le note informative sull'obbligo di comunicazione e sarà guidato nella sua compilazione.

ULTERIORI INFORMAZIONI

Per ulteriori informazioni si rinvia al Regolamento comunale sull’imposta di soggiorno ed alla delibera di Giunta di approvazione della misura dell’imposta per l’anno 2020.

Gli uffici competenti potranno essere contattati telefonicamente ai seguenti numeri:

0577/351331 – 0577/351347.

Viene inoltre garantito il ricevimento al pubblico a seguito di appuntamento o durante gli orari di apertura degli uffici il martedì dalle 14.30 alle 18.00 ed il giovedì dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.00.

Modulistica

Scarica la Modulistica relativa all'Imposta di Soggiorno.

  1. Dichiarazione  (pdf, 216KB)
  2. Dichiarazione Rifiuto a Pagare (pdf, 223KB)
  3. Dichiarazione Rifiuto a Pagare Gestore (pdf, 242KB)
  4. Modello Esenzione (pdf, 234KB)
  5. Informativa turisti in italiano  (pdf, 234KB)
  6. Informativa turisti in inglese (pdf, 234KB)
  7. Informativa turisti in francese (pdf, 234KB)
  8. Informativa turisti in spagnolo(pdf, 234KB)
  9. Informativa turisti in tedesco(pdf, 234KB)
  10.