Biblioteca Comunale "Ranuccio Bianchi Bandinelli"

Intitolata all'archeologo Ranuccio Bianchi Bandinelli, la Biblioteca Comunale di Castelnuovo è attiva dai primi anni '80.

Dal 1983, dopo alcuni anni di gestione volontaria, il servizio bibliotecario è gestito dal Comune.

Il Patrimonio librario è attualmente di circa 4550 volumi disponibili in prestito o lettura.

Dal dicembre 2002 la biblioteca partecipa al catalogo informatizzato di tutte le biblioteche cittdine riunite nel Sistema Bibliotecario Senese (SBS), che comprende le biblioteche dell'Università degli Studi di Siena, la biblioteca dell'Università per Stranieri, la Comunale degli Intronati e le biblioteche comunali della provincia.

La biblioteca comunale di Castelnuovo fa anche parte della REDOS, Rete Documentaria Senese, attraverso la quale è stato recentemente attivato il servizio di prestito interbibliotecario all'interno della rete provinciale.

Indirizzo e contatti

Via del Chianti, 9
tel./fax: 0577.351346 - e-mail: biblioteca@comune.castelnuovo.si.it

Orario di apertura al pubblico

martedì dalle ore 15.00 alle ore 18.30
sabato dalle ore 10.00 alle ore 12.30

Responsabile

Barbara Riccarelli
Ufficio Cultura, tel. 0577.351340

Nel corso del 2002 il patrimonio librario della biblioteca di Castelnuovo è stato ricatalogato secondo gli standard internazionali (ISBD, indicizzazione BNCF e classificazione decimale DEWEY). La biblioteca è costituita da tre sezioni speciali:

- la sezione BIBLIOTECA PER BAMBINI E RAGAZZI (GEN e LR) con lettura per i piccolissimi fino ai ragazzi di 16 anni; all’interno seono presenti varie categorie di genere, dalle fiabe alle storie di avventura, dai racconti gialli alla mitologia, fino alla serie "Piccoli Brividi" e "Le Ragazzine" della casa editrice Mondatori, passando dai libri illustrati, cartonati e pop up.

- la sezione STORIA LOCALE SENESE (SLS) con le opere su Siena e la sua provincia, e la sezione STORIA LOCALE DI CASTELNUOVO (SLC) con le pubblicazioni curate dal Comune di Castelnuovo su storia e territorio locali. All’interno della biblioteca comunale è conservato l’ARCHIVIO DELLA MEMORIA, un vero e proprio patrimonio del territorio, composto da testi storici, istituzionali e materiale digitalizzato.
 
- la sezione CINEMA, TEATRO E SPETTACOLO con volumi tematici, dalle biografie ai testi di cinematorgrafia. E’ in fase di ampliamento con prodotti multimediali (film, documentari e cartoon).
 
Nel 2012 la Redos e tutte le biblioteche comunali hanno aderito al progetto di MEDIALIBRARYONLINE, ovvero la piattaforma online attraverso il quale è gestito il prestito e la consultazione digitale. Iscrivendosi in biblioteca a Castelnuovo è possibile quindi richiedere audiolibri, e-book e mp3.

Il catalogo è consultabile al sito internet:SBS02 - Catalogo cumulato delle Biblioteche MPS e della Provincia (SBS02 - Catalogo cumulato delle Biblioteche MPS e della Provincia) o presso la biblioteca stessa.

COME AVERE I LIBRI IN PRESTITO

Per avere in prestito i libri è sufficiente recarsi personalmente in biblioteca con un documento d'identità. Il prestito è valido per un mese, rinnovabile prima della scadenza.
Enciclopedie, dizionari, atlanti e libri rari sono esclusi dal prestito ma possono essere liberamente consultati in lettura nei locali della biblioteca.

Se sei un bambino...

La prima volta che vieni in biblioteca, vieni accompagnato da un adulto.

Collana Quaderni

La biblioteca pubblica la collana dei Quaderni, attualmente composta dai seguenti volumi:
  1. Q/1 - Maria Ludovica Lenzi, La Milizia dei Comuni e la battaglia di Monteaperti, 1983
  2. Q/2 - Glauco Fanciulli, Un'indagine sulla struttura fondiaria e le aziende agrarie a Castelnuovo Berardenga, 1984
  3. Q/3 - Leandro Terucci, Trattato dell'Acqua Borra (diviso in dieci capitoli), 1984, 1987 (seconda edizione)
  4. Q/4 - Enzo Salvini - Franco Cardini, Monteaperti 1260. Guerra società ed errori, 1984
  5. Q/5 - Ranuccio Bianchi Bandinelli, Geggiano, 1985
  6. Q/6 - Franco Cardini - Enzo Salvini, Gli antefatti della battaglia di Monteaperti, 1985
  7. Q/7 - Bartolomeo Gherardini, Castelnuovo Berardenga nel XVII secolo, a cura di Lucia Bonelli Conenna, 1987
  8. Q/8 - Marco Valenti, Archeologia del territorio: indagine sul comprensorio comunale di Castelnuovo Berardenga. Rapporto preliminare, 1988
  9. Q/9 - Mino Marchetti, Vagliagli. La sua gente e la sua terra, 1989
  10. Q/10 - Reginaldo Cianferoni, L'agricoltura e l'ambiente rurale nel piano regolatore di Castelnuovo Berardenga, 1990
  11. Q/11 - Roberto Parenti - Vincenzo Passeri, S. Gusmè. Notizie storiche e prima analisi stratigrafica delle mura, 1990
  12. Q/12 - G. Antonio Pecci Castelnuovo e podesteria, 1992
  13. Q/13 - Reginaldo Cianferoni, Le aree agricole nei piani regolatori, 1993
  14. Q/14 - Renato Stopani, La viabilità medievale nel territorio del Comune di Castelnuovo Berardenga, 1993
  15. Q/15 - Romaldo Ciofi, La Società Filarmonica di Castelnuovo Berardenga a 140 anni dalla fondazione, 1994
  16. Q/16 - Claudio Biscarini, Castelnuovo Berardenga, estate 1944. Un comune in guerra, 1994
  17. Q/16bis - Enzo e Ranieri Carli, Arte e guerra a Villa Arceno, 1997
  18. Q/17 - Claudio Biscarini, 4 luglio 1944. La memoria scomoda, 1997
  19. Q/18 - Scuola Elementare "G. Rodari" - Pianella, La Storia dietro l'angolo di casa,
  20. Q/19 - Castelnuovo Berardenga ieri e oggi, 1983
  21. Q/20 - Romaldo Ciofi, La Società Filarmonica di Castelnuovo Berardenga. Vicende e protagonisti di un’istituzione culturale castelnovina, 2005
  22. Q/21 - Renato Stopani, Il giardino della Villa Pagliaia, 2006
  23. Q/22 - Giovanna Casali – Cecilia Chelazzi, Il giardino della Villa Chigi Saracini, 2008
  24. Q/23 - Atti del Convegno, La società della conoscenza ed i saperi del mondo intero rurale, 2009
  25. Q/24 - Giovanna Casali – Cecilia Chelazzi, Il giardino di Villa d’Arceno, 2012